L'Associazione Civica Villini Santa Maria chiede da tempo, anni, due cose:

  • Le fogne per il settore l'ultima lettera  spedita ai nostri Amministratori nonche all'Acea - Ricordiamo a tutti coloro che se ne stanno dimenticando della mozione votata all'unanimità (124.32 kB) a luglio 2010
  • Mettere in sicurezza Via Formia, via pericolosa e super trafficata

Ovviamente senza nessuna risposta dalla Amministrazione

Giuseppe Fanfoni

Giuseppe Fanfoni,“er sor Pino” era nato ad Alberese (Grosseto) nel 1924 ma la sua famiglia si era presto trasferita a Roma, occupando una delle case che limitano la ferrovia di via del Mandrione.

Di quel periodo e di quelle strade il sor Pino assorbe tutto, il vociare della borgata, le biciclette, il suoni dei treni, i colori di una Roma inimmaginabile se paragonata a quella di oggi. Giuseppe si forma con la vita vera, la ferrovia gli diventa un mestiere, e poi giovane partigiano nel periodo difficile della guerra, l’esperienza con la Filodrammatica che ricordava ancora novantenne con fierezza, e le guide ai primi turisti russi in visita alla Capitale, la famiglia nei villini appena costruiti di via Cori.

La vita corre, ma quello che resta immutato in lui, che nel frattempo si va vecchio, è lo spirito inossidabile e leale, il senso di partecipazione a tutte le incombenze della vita, il bel sorriso semplice e soprattutto la gran voglia di raccontare a tutti il passato, mentre piano piano si svolge serio il presente, tenendo per mano le nuove generazioni.

Er sor Pino quindi non esce di scena, continua a camminare a fianco delle tante persone che gli hanno voluto bene, come faceva lui, costruendo tranquillo, un passo appresso all’altro.†

Collegamento del Borghetto di via Formia

Lettera inviata all'ATAC per la Richiesta di servizio di collegamento tra il borghetto di via Formia, via Minturno, via Labico, via Sezze, via Norma, via Terracina e via Cori e gli insediamenti adiacenti dove sono presenti i servizi di prima necessità: farmacie, supermercato, alimentari, servizi pubblici. lettera completa

Le fogne sul Corriere

Dal corriere.it del 10 dicembre 2013 di Veronica Altimari al link per visualizzarel'originale

ROMA - Trecento famiglie senza fogne. E una lotta che dura da oltre vent’anni per ottenerle. Succede al Casilino, nella zona di via Formia. Il motivo? Le enormi gallerie e cavità sotterranee che renderebbero impraticabile questo tipo di intervento. In un quartiere residenziale sorto a fine anni venti, quando il piano regolatore di zona ancora non c’era. Ma non finisce qui. Da oltre un mese il V Municipio ha interdetto la strada al traffico dei mezzi pesanti, in via precauzionale, lasciando queste famiglie senza autobus ne raccolta dei rifiuti. «Siamo ormai isolati e nessuno sembra intenzionato a risolvere la situazione», dice Alessandro Bracchini, presidente dell’Osservatorio casilino, comitato di quartiere. Nessun pericolo per le abitazioni invece, come conferma l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Masini: «Non c’è alcun indicatore che le palazzine siano a rischio inagibilità».

 

Video Associato

Read more...

Una Gestione Desolante

Si possono avere dei cassonetti su via Formia ed a Piazza Sessa Aurunca ? chiede il Presidente,

No, risponde l’uomo dell’ ufficio tecnico.

Possono passare i mezzi dell’AMA su via Minturno ? chiede il Presidente,

No, risponde il vigile Urbano

Si può fare la raccolta porta a porta ? Chiede il Presidente

No, risponde l’uomo della pulizia.

Si può mettere in sicurezza la strada non più servita dai mezzi pubblici ? chiede il Vice presidente,

No, risponde, l’uomo dell’ufficio tecnico

Allora il Presidente ringrazia tutti per la riunione e saluta cordialmente….. magari fosse una brutta favola.leggere per credere (1.08 MB)

Page 4 of 5

Cedimento via Sezze 1996 1di 2

Cedimento via Sezze 1996 2 di 2