Aree Pr. Direttore 1995

Aree edificabili nel Progetto Direttore (1995)

Aree Edificabili 2002

Aree edificabili (1.23 MB) dopo il vincolo paesistico

Aree Edificabili 2012

Aree (1.66 MB) previste edificabili nel 2012... la situazione è la peggiore di sempre

Pressione Antropica

La densità della popolazione è un indicatore utile alla determinazione dell’impatto che la pressione antropica esercita sull’ambiente.

La concentrazione della popolazione contribuisce a determinare l’entità e l’articolazione, in un territorio, delle pressioni provocate dall’uomo sull’ambiente. Si passa dal valore massimo registrato a Napoli con 8.211 abitanti per km2 e seguito da quello rilevato a Milano e Torino con densità di 7.181 e 6.987 abitanti per km2, al valore minimo registrato a Sassari con 239 abitanti per km2.

Torpignattara e Centocelle hanno una densità di più di 16500 abitanti per km2!!!

Incrementare la popolazione in un questo municipio comporta non soltanto una maggiore densità abitativa, ma un aumento dei rifiuti, delle emissioni di sostanze tossiche e dei consumi di energia, l’impermeabilizzazione per consumo del suolo; parametri dei quali è necessario verificare la ecosostenibilità ambientale .

Per individuare il metro di misura della ecosostenibilità dobbiamo riferirci alle normative europee che individuano in 5.000 abitanti per Kmq un valore limite della densità da rispettare. Per l’Europa tale valore individua già una densità di grado elevato, a cui si associano 200 edifici per kmq e strade pari al 20% della superficie interessata. Questo dato ci fornisce il “metro” con cui valutare la situazione attuale nel 6° Municipio:

Municipio:

Abitanti:

Superficie (kmq):

Abitanti per kmq

Ex VI°

127.218

7,9

16.000

La densità attuale del ex 6° Municipio è tripla rispetto ai valori di riferimento che ci indica la Comunità Europea! Quindi i volumi degli edifici sono già oggi il triplo di quanto consentito e non c’è spazio per ulteriori aumenti “legittimi” delle cubature esistenti.

Un Paese al Cemento - Paolo Berdini

da Il Manifesto del 28 aprile 2012

Metà della ricchezza italica è fatta di mattone. Ma i prezzi reggono solo grazie a un sistema bancario che non potrebbe tenere la svalutazione delle ipoteche Un miliardo di metri cubi costruito negli ultimi dieci anni: outlet, ipermercati e abitazioni che spesso rimangono vuote. Cresce il numero delle case sfitte, mentre sempre più persone sono costrette a vivere in roulotte e baracche Leggi tutto